acido ellagico cancro

SocialTwist Tell-a-Friend

L'Acido Ellagico antitumore, un composto fenolico, puo' inibire la crescita di cellule maligne e contribuisce ad arrestarne la crescita anche in persone geneticamente predisposte a sviluppare patologie gravi.

Studi sull'Acido Ellagico del Hollings Cancer Institute presso l'Università della Carolina (U.S.A.) svolto con la tecnica del doppio cieco su un gruppo di 500 pazienti con patologie gravi che ha meravigliato chiunque. Nove anni di studi hanno dimostrato che il prodotto naturale chiamato Acido Ellagico causa un arresto delle cellule maligne "G arrest" entro le 48 ore dall'assunzione (inibizione e blocco della replicazione delle cellule maligne) e la loro apoptosia (morte naturale delle cellule) entro le 72 ore dall'assunzione; questo in casi di anomalie cellulari maligne dei polmoni, pancreas, esofago, pelle, colon e prostata.

Test clinici sull'Acido Ellagico su culture di cellule umane sembrano evidenziare come l'Acido Ellagico prevenga la distruzione del gene p53 da parte delle cellule maligne. Ulteriori studi suggeriscono come uno dei meccanismi attraverso i quali l'Acido Ellagico puo' inibire le mutazioni maligne cellulari sia formando degli addotti con il DNA, impedendo così alle cellule mutate di sostituirsi a quelle sane.


tumori cure cancro

L'Acido Ellagico è presente in molti alimenti differenti, come il melograno, le fragole, more, etc. La Clinica Holling in America ne ha identificato la presenza sia qualitivamente preziosa nei lamponi rossi qualita' "Meeker".

Molti scienziati e ricercatori medici sostengono che l'Acido Ellagico costituisca un valido coadiuvante nei trattamenti contro le mutazioni patogeniche delle cellule e un valido supporto di sostegno assai valido per gli organismi di coloro che vengono sottoposti a trattamenti e che ne soffrono i gravi effetti collaterali nelle cure. Di seguito (*) troverete le fonti selezionate per gli Sudi Scientifici sull'Acido Ellagico.



La pubblicazione di ricerche sull'Acido Ellagico apparvero nei primi anni settanta. I primi studi approfonditi cominciarono, invece, negli anni novanta. Tuttavia già da secoli erano note le proprietà fitochimiche dei rimedi popolari.

Acido Ellagico Evidenze: La Ricerca indica che l'Acido Ellagico rallenta la crescita delle cellule abnormi del colon negli essermi umani, previene lo sviluppo delle cellule infettate dal Papilloma Virus (HPV) che è stato messo in relazione con il cancro cervicale e promuove l'apoptosi (morte autoindotta) delle cellule cancerose della prostata. Il processo apoptico indotto da questo antiossidante (Ellagitannino) ha anche effetti benefici sul cancro ai polmoni, alla gola, all'esofago e sui cancri della pelle (melanoma). Studi medici europei dimostrano, inoltre, che l'Acido Ellagico riduce l'incidenza di malformazioni fetali, promuove la guarigione delle ferite (cicatrizzazione), riduce e inverte la fibrosi del fegato indotta chimicamente ed è un valido coadiuvante nella lotta contro le malattie cardiache.

L'inibizione della carcinogenesi da parte dell'Acido Ellagico è stata evidenziata in laboratorio soprattutto in modelli animali su tessuti e organi ben precisi, quali la pelle, il polmone, il fegato, l'esofago ed il colon.

Test clinici hanno inoltre dimostrato che l'attività anticancerogena dell'Acido Ellagico si esplica su diversi fronti. In qualità di fenolo, l'Acido Ellagico possiede numerose proprietà che lo rendono capace di interagire con molti degli aspetti del metabolismo cellulare che partecipano all'iniziazione ed allo sviluppo del tumore. 

  In altre parole, l'Acido Ellagico inibisce e disattiva l'attivazione metabolica delle sostanze cancerogene che comprometterebbero l'integrità del DNA

Altri studi sono stati condotti da College of Medicine, University of Illinois. Department of Medicine, Northwestern University. Department of preventive medicine (School of Medicine),Ohio State University.

acido ellagico cancro

Acido Ellagico Studi Clinici L' Istituto Hollings per lo Studio del Cancro presso l'Università di Medicina del sud Carolina (U.S.A.) ha completato uno studio, con il sistema del doppio cieco, su un ampio gruppo di pazienti affetti da cancro alla cervicale. La Hollings Clinic , per questa ricerca, ha impiegato l'Acido Ellagico proveniente dalla varietà Meeker del Lampone Rosso.

Dopo nove anni di studi è stato evidenziato che l'Acido Ellagico provoca un arresto entro 48 ore del ciclo cellulare nella fase G, ciò significa che l'attività mitoticancerogena di divisione cellulare incontrollata viene inibita e bloccata. Inoltre, entro 72 ore induce la morte fisiologica delle cellule (apoptosi) nei tumori ai polmoni, al pancreas, all'esofago, alla pelle, al colon e alla prostata.

Un'ulteriore ricerca ha evidenziato come l'Acido Ellagico prevenga la distruzione del gene p53, responsabile della salvaguardia dell'attività mutagena nelle cellule cervicali. 

È stato clinicamente osservato come l'Acido Ellagico inibisca la formazione di legami tra sostanze cancerogene e DNA. Questa sua attività di contrasto nei confronti dell'interazione tra sostanza cancerogena e DNA stesso può avvenire sia attraverso la creazione di un legame diretto tra sostanza cancerogena ed Acido Ellagico, rendendo il cancerogeno inerte o inattivo, sia intervenendo nei meccanismi di sintesi di aduttori del DNA sia mettendosi nei siti altrimenti occupabili da cancerogeni o mutageni, non consentendone cosi' l'esplicazione dell'attività cancerogena.

cancro acido ellagico


Tutte le informazioni pubblicate sono tratte da fonti attentamente selezionate. Le informazioni non sono esaustive rispetto alla complessità dell'argomento trattato, servono a dare un indicazione di base che potrà essere approfondita con il proprio medico o specialista. la vostra scelta dovrà essere sottoposto al giudizio di un medico nel corso di una visita specialistica. Non verranno in nessun caso fornite indicazioni o interpretazioni di esami medici o di laboratorio. gerovitalia.it e Millennium©Health LLc sono un servizio informativo e l'accesso a tutti i suoi contenuti e servizi è totalmente gratuito. gerovitalia.it e Millennium©Health LLc in nessun modo vogliono sostituirsi al medico o allo specialista ed i suoi contenuti non sono da intendersi come prescrizioni medico cliniche, diagnostiche, sanitarie o farmacologiche.